LA DEMOCRAZIA COMMISSARIATA

LA DEMOCRAZIA PROTETTA, ANZI COMMISSARIATA

 

 L’Eurotower della Bce

 

 di Adriana Zanese

 <<Prima ” l’ingerenza democratica” in Libia,   ora in Italia,  non con carri armati, ma con  lettere-diktat,  ispettori e un prefetto imperiale per “rimetterci in carreggiata” : questa L’Europa di Merkel-Sarkozy, ovvero dei merca(n)ti>>  

   C’era una volta quel pamphlet, Tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso e che non avete mai osato chiedere. Oggi il tema è, Tutto quello che vorreste sapere sul debito ma che nessuno osa confessarvi. Mentre scriviamo si è appena formato il nuovo governo tecnico di Mario Monti,economista, già commissario europeo, già consulente di Goldman Sachs, la più grande banca d’investimento del mondo (giacchè tutto si tiene). Un governo sul quale sono più le perplessità che le convinzioni, a destra e a sinistra, dunque incerta la fiducia e la durata, comunque andrà. Un premier voluto dal capo dello Stato e che a molti, moltissimi appare (quel che forse è) un prefetto imperiale inviatoci dalla Bce, vera detentrice del potere politico della Ue, che mai come in questi ultimi mesi ha mostrato la sua vera natura e vocazione di organismo economico forgiato a immagine e somiglianza del nuovo capitalismo finanziario e della sua dottrina devastatrice, il neoliberalismo (una degenerazione del liberalismo classico). Parlare della crisi italiana, economica e politica, significa parlare del debito pubblico e di quello degli altri paesi europei sotto attacco da parte della speculazione internazionale sregolata. Debiti strutturali che sono aumentati a dismisura dopo la crisi esplosa in Usa nel 2007, innescata dai mutui e rivelata dai famigerati derivati, un sistema d’investimenti creditizi a scatole cinesi messo in piedi dalle maggiori banche Usa ed europee, le quali giocando d’azzardo si sono indebitate per miliardi di dollari e di euro (ma si sono anche arricchite fuori bilancio). Se qualcuna ci ha lasciato le penne, le altre Tbtf (troppo grandi per fallire) sono state salvate dai governi, soprattutto in Europa; come ? coi denari dei contribuenti, attuando manovre finanziarie salassatrici (di qui la crisi dell’euro e i diktat della Ue) e senza, si badi bene, mai disturbare i conglomerati bancari -che ne sono la causa- con qualche tipo di tassazione in borsa, con misure regolative capaci di frenare la speculazione che si è scatenata, in un atto di sciacallaggio sociale, ad opera delle stesse banche. Giacchè “questo è il mercato” e –docet neoliberalismo- esso dev’essere lasciato libero di autoregolarsi, come le agenzie di rating (legate a fondi d’investimento miliardari) che nessuno a Bruxelles o a Strasburgo pensa di mettere sotto inchiesta per aggiotaggio e insider trading. Ma il mercato finanziario non si autoregola affatto, perché <<un governo autonomo del denaro e per il denaro funziona come un pilota automatico, fuori dal controllo di qualsiasi attore umano>>(D.C. Korten, The Life after Capitalism). E’ davvero atroce sentire i massmedia, i leader politici, le autorità dello Stato, i sindacati dire <<E’ necessario presentarsi ai mercati coi conti in ordine, sacrificatevi>>. Come se noi cittadini fossimo ineluttabilmente piegati alla tirannia, sudditi di un moloch impersonale e invisibile che gode di ogni privilegio e di libertà illimitata d’azione su scala planetaria. La politica, la democrazia è dunque finita e al suo posto si è insediato un nuovo Feudalesimo nel quale un’oligarchia transnazionale di principi mercanti di valuta sfrutta e depreda le popolazioni con guerre finanziarie speculative, rendendo masse lavoratrici asservite allo scopo di farla arricchire giocando d’azzardo sulla loro fatica. Vi raccontano ogni giorno (un’Informazione militarizzata come in Orwell) che il nostro debito attuale (circa 2000 mld) è dovuto al fatto che “gli Italiani hanno vissuto per 30, 40 anni al di sopra delle loro possibilità in uno Stato sociale troppo generoso”, e che il pil non cresce. E’ una fola europea dettata da incompetenza o da dolo. Dal 1980 il rapporto di crescita fra pil mondiale e attivi finanziari è di3 a8%. Lo squilibrio  si spiega col fatto che ingenti quote di reddito (di pil) sono state stornate dal lavoro e dagli investimenti produttivi –indispensabili per la crescita- al reddito del capitalismo monetario speculatore. Stimano ancora gli studiosi che tra il 2009 e il 2010 gli interventi governativi per salvare le banche in Usa, Ue e nei paesi asiatici hanno richiesto un esborso (denaro pubblico) di decine di trilioni di dollari e di euro. In forza di ciò i paesi col maggior debito pubblico sono gli Usa (12,1 trilioni $)la Ue(12,7 trilioni €). Non sappiamo quanto durerà questo governo della “democrazia sospesa”, ma è certo che non da esso potrà venire la soluzione alla crisi bensì da Bruxelles e tocca alla politica, che si candida a governare democraticamente, chiedere con forza l’imposizione urgente di regole al sistema finanziario globale –i mercati- a cominciare dall’auspicata Tobin Tax, uno prelievo dello 0,5% sulle transazioni di borsa che, oltre a frenare la speculazione selvaggia, porterebbe nelle casse dei paesi europei ingenti risorse sia per ripianare il debito, sia per finanziare la spesa interna (welfare, sviluppo).

Advertisements

About Adriana Zanese

ADRIANA ZANESE Ha studiato Lettere e Filosofia presso la Facoltà di Lettere dellUniversità La Sapienza di Roma. Regista, sceneggiatrice, soprattutto scrittrice. Storica della Cospirazione Globale. Esperta di letteratura anglo americana. Nel 2015 ha fondato il Movimento Letterario Laltra Letteratura Scrittori Indipendenti che tiene ogni anno un importante Festival della Letteratura dedicato agli scrittori che pubblicano autonomamente sul Web. Il Festival si svolge con la partecipazione di importanti istituzioni pubbliche. Adriana Zanese ha pubblicato: Il Velo di Maya poesie, semifinalista Concorso di poesia di Genova 2012, Editore ilmiolibro.it/Feltrinelli (2012); Yermary, teatro, editore ilmiolibro.it/Feltrinelli (2012); Abduction, teatro, editore ilmiolibro.it (Gruppo Editoriale LEspresso) (2013) e Kindle di Amazon.it (2016); The vanishing lady, script, Editore Lulu.com (2013); Donna dai due volti, script, Editore Lulu.com (2014); Scomparsa, romanzo, Editore ilmiolibro.it (2014) e CreateSpace/Kindle di Amazon.it (2015 e 2016); Gli Illuminati di Sion, saggio storico (due volumi) Edit. CreateSpace e Kindle di Amazon.it. (2017); Adriana Zanese Ha studiato Lettere e Filosofia presso la Facoltà di Lettere dellUniversità La Sapienza di Roma. Regista, sceneggiatrice, soprattutto scrittrice. Storica della Cospirazione Globale. Nel 2015 ha fondato il Movimento Letterario Laltra Letteratura Scrittori Indipendenti che tiene ogni anno un importante Festival della Letteratura dedicato agli scrittori che pubblicano autonomamente sul Web. Il Festival si svolge con la partecipazione di importanti istituzioni pubbliche. Adriana Zanese ha pubblicato: Il Velo di Maya poesie, semifinalista Concorso di poesia di Genova 2012, Editore ilmiolibro.it/Feltrinelli (2012); Yermary, teatro, editore ilmiolibro.it/Feltrinelli (2012); Abduction, teatro, editore ilmiolibro.it (Gruppo Editoriale LEspresso) (2013) e Kindle di Amazon.it (2016); The vanishing lady, script, Editore Lulu.com (2013); Donna dai due volti, script, Editore Lulu.com (2014); Scomparsa, romanzo, Editore ilmiolibro.it (2014) e CreateSpace/Kindle di Amazon.it (2015 e 2016); Gli Illuminati di Sion, saggio storico (due volumi) Edit. CreateSpace e Kindle di Amazon.it. (20Letteraturarialista, intellettuale dissidente, leader del movimento letterario L'ALTRA LETTERATURA SCRITTORI INDIPENDENTI. Inventrice della Rassegna letteraria del selfpublishing sul web, L'Altra Letteratura , che si tiene ogni anno a Roma in sedi istituzionali.
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s